Shop

Tasca d`Almerita – Rosso del conte

49.50107.00

San Lucio è la prima grande vigna individuata nella Tenuta Regaleali, da cui sono nate la prima e le successive edizioni del Rosso del Conte. Si estende per circa 7 ettari, di cui 5,5 impiantati nel 1959, con piante miste di Perricone e Nero d’Avola, mentre una porzione di circa 1,5 ettari venne impiantata nel 1965 con solo Nero d’Avola. L’altitudine è di 480 metri sul livello del mare, l’esposizione a Sud – Sud/Est. Il suolo è di colore bruno giallastro, franco-sabbioso, in parte calcareo, con una lieve presenza di scheletro; il pH lievemente alcalino (8,5). La vigna più antica di Regaleali conferisce di solito una media vigoria alle viti, presupposto di una maturazione equilibrata per le uve rosse e medio tardive. È capace di resistere all’influenza di climi estremi, siano caldi o freddi, e produce pochi grammi di uva per pianta, di un incredibile costanza qualitativa. È coltivata ad alberello, la forma di allevamento più antica e diffusa nelle regioni semi-aride del Mediterraneo. Classica rimane anche la densità d’impianto, pari a 4.400 piante per ettaro, ottenuta disponendo le viti ad una distanza di 1,5 metri una dall’altra. A Regaleali per varietà rosse si adotta una potatura corta, con tre/quattro speroni di due gemme.
Spesso la potatura corta si associa alla presenza di un tutore per la legatura dei germogli che sviluppano dagli speroni.
Le due varietà, Perricone e Nero d’Avola, hanno ciclo vegetativo simile: sono uve abbastanza tardive, che maturano in media tra la fine di settembre e i primi di ottobre. Fedele espressione del territorio da cui proviene, l’alta collina al centro della Sicilia, sul piano aromatico il Rosso del Conte non eccede mai in note sovramature, pur garantendo una piena maturazione fenolica. Esuberante, vibrante, energico in gioventù, con l’affinamento sviluppa un rilievo tattile vellutato, senza perdere tono e progressione gustativa. Nella sua lunga storia ha conosciuto diverse declinazioni stilistiche, in particolare nella tecnica di affinamento: botti di castagno, rovere di Slavonia, piccoli barili di rovere francese. Mantenendo comunque la sua peculiare identità.

Clear
COD: N/A Categorie: ,
Descrizione

TASCA D`ALMERITA – ROSSO DEL CONTE

FORMATO: bottiglia vetro 75cl – 150cl

ANNO: 2018

INTRO:

La Sicilia è una delle regioni con maggiore produzione vitivinicola in Italia, insieme al Veneto, l’Emilia-Romagna e la Puglia. Le tradizioni vitivinicole della Sicilia sono antichissime e risalgo ai tempi dei Fenici, dei Romani, dei Greci e degli Arabi.

La Sicilia vanta numerosi vitigni autoctoni quali frappato, nero d’Avola, inzolia, catarratto, nerello mascalese e nerello cappuccio, malvasia delle Lipari e moscato d’Alessandria (zibibbo, dall’arabo zibib che significa per l’appunto “una passa”).

In base al tipo di uva possiamo capire la zona di coltivazione delle varie viti sopra citate:

  • I vini moscati, Moscato di Siracusa e Moscato di Noto li troviamo nella zona del siracusano
  • I vini a base di Nero d’Avola, frappato e ceraselo di Vittoria DOCG vengono prodotti nella provincia di Ragusa
  • I vitigni grillo, grecanico, catarratto e inzolia sono i protagonisti della DOC Alcamo
  • La Malvasia delle Lipari famosissima delle Isole Eolie nel territorio messinese
  • Alle pendici dell’Etna, considerata “un’isola nell’isola” per via della caratteristica del terreno lavico e per il microclima che caratterizza questa zona, troviamo il Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, per vini rossi, rosati e spumanti e Catarratto e Carricante per vini bianchi. Da queste viti si producono i famosissimi Etna DOC.
  • Nella provincia di Caltanissetta si trova una delle DOC più recenti della Sicilia, la Riesi
  • Marsala è una DOC storica che prende il nome dall’omonimo comune in provincia di Trapani.
  • Sempre in provinica di Trapani si trova l’isola di Pantelleria, dove si produce il Passito di Pantelleria

 

 

TASCA D’ALMERITA – ROSSO DEL CONTE – SCHEDA TECNICA

Vitigni: Nero d’Avola (53%), Perricone (47%)

Denominazione: Rosso Contea di Sclafani DOC

Zona vitivinicola: Tenuta Regaleali – Palermo – Sicilia

Vigneti: Vigna San Lucio di 8 Ha

Anno di impianto: 1965

Esposizione: Sud-Sud Est

Sistema di allevamento: alberello

Tipo di potatura: corta a sperone

Densità di ceppi per ha: 4.400

Resa di uva per ha: 67 ql

Epoca di vendemmia: 29 settembre

Fermentazione: tradizionale in rosso in vasche di acciaio inox

Temperatura di fermentazione: inizio 20°C e fine 28°C

Durata a contatto con le bucce: 20 giorni

Fermentazione malolattica: svolta totalmente

Affinamento: in barili di Rovere Francese (Allier e Tronçais) da 225 litri, 100% nuovi per 18 mesi

Gradazione alcolica: 14% Vol.

Dati analitici del vino: pH 3,45 – AT 6,7 g/l – ZR 2,4 g/l – ET 30,3 g/l

 

SCORPI DI PIÙ:

Per scoprire di più sui vini siciliani, sui prodotti Torrisis e sulle tradizioni culinarie della Sicilia, vi consigliamo di visitare il nostro blog, ricco di articoli interessanti e travolgenti, che ne raccontano le molteplici sfaccettature. Nella sezione ricette troverete, poi, un’ampia varietà di indicazioni culinarie semplici e veloci ed ancora tante idee e consigli utili per utilizzare al meglio i nostri prodotti in cucina e garantirvi la realizzazione di piatti d’eccellenza.

Additional Information
trovaprezzi

pubblicato

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tasca d`Almerita – Rosso del conte”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.